48. Amleto

Una storia, corta o lunga che sia, una storia a settimana fino alla fine dell’anno. Una raccolta dal titolo cupo, ma che ben descrive certe scelte che ogni giorno prendiamo e le loro conseguenze, da cui spesso è difficile venire fuori indenni.

06-505235

Amleto, il prematuro

Ricordo poche cose. La luce bassa, i nervi del bacino informicolati e il libro di Queneau sul comodino alla mia sinistra, non ricordo nemmeno le facce di tutti quei parenti. Ricordo solo che poco prima di andarmene, dopo 87 anni quaggiù, i miei occhi stanchi inciamparono su una foto e la voglia di vivere si riaccese all’improvviso e l’abbandono dolce alla vita divenne una lotta rapida e furiosa contro la morte. Non auguro a nessuno di andarsene con ancora addosso il più microscopico desiderio di vita.

Contrassegnato da tag

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: